Tempo perso e tempo dedicato

f79a59db074b186efcc6e58457ab4b5fContinua in questi giorni la mia attenzione nei confronti delle parole che adoperiamo e del significato che gli diamo. Non solo: le parole che usiamo trasmettono anche dei concetti insiti al loro interno. E ciò che ha attirato la mia attenzione in questi giorni è stato il concetto di perdere il tempo. Infatti molto spesso noi diciamo che perdiamo tempo a fare qualche cosa piuttosto che ci fosse stato fatto sprecare tempo per fare qualcos’altro. In parte queste affermazioni possono essere non del tutto vere.

Continua a leggere

Annunci

Non curiamo solo ciò che è visible agli occhi

black-moonNella giornata di oggi, rientrando a casa, sono stato colpito da un dettaglio che ha messo in risalto un’abitudine che ho sempre avuto. Questa abitudine consiste nel cercare di tenere pulito e ordinato quella parte di casa, e non solo della casa, che è visibile alle altre persone ed agli eventuali ospiti. Mentre il resto della casa rischia a volte di non essere perfettamente pulito e ordinato. Continua a leggere

Il giudizio penalizza chi lo emette

accuse-finger-pointing-660x330In questo periodo ho avuto l’opportunità di ripensare ad un argomento che è sempre stato un piccolo tarlo per me: il giudizio. Ho compreso che la persona che subisce maggior danno da giudizio è colei che lo emette. Dall’altra parte la persona che subisce giudizio viene toccata solamente la sua vibrazione personale ed il suo essere sono in risonanza con il giudizio espresso, oppure se presenta un bisogno, per esempio, di accettazione o di riconoscimento da parte delle altre persone.

Continua a leggere

Noi, figli interrotti

memoriediunavagina

Ieri sono andata a cena da un amico 35enne, omosessuale, single. Appena varcata la soglia di casa, mi ha raccontato una terribile discussione avuta col padre, settantenne, molto cattolico. Sono andata via dopo la mezzanotte e, da allora, non riesco a smettere di pensare a ciò che cambia nel rapporto tra genitori e figli, a un certo punto della vita. Ovvio è che ogni famiglia è un caso a sé stante e che qualsiasi sistemaaffettivo ha delle peculiarità che possono difficilmente essere ridotte con generalizzazioni strumentali. Tuttavia, poiché quella con i propri genitori è la prima, originale, più stretta e generalmente più longeva relazione che viviamo nella nostra esistenza, vale la pena spenderci su due parole.

Quando superi i 30anni, entri in una fase strana della vita, nella quale sei o potresti essere genitore a tua volta. Indipendentemente dal fatto che tu ti sia riprodotto…

View original post 2.147 altre parole

Se non conosci i tuoi obiettivi qualcuno li userà per sé

Target-300x202[1].jpgQualche giorno fa ho pubblicato un’immagine provocatoria. In questa immagine era mostrato un questuante che chiedeva l’elemosina. A terra di fronte a lui non c’è solo un cappello od una scatola nella quale accogliere le offerte dei passanti, ma una serie di cartoncini con scritto su ognuno di loro il nome di diverse religioni o filosofie. Continua a leggere